Commissione: CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO

AREE trattate nella Commissione CULTURA (derivate anche dalle aree del bilancio previsionale della Commissione consiliare del Comune di Milano)

Musei:

  • Scientifici
  • Archeologici
  • Storici
  • Di arte (moderna e contemporanea)
    • Palazzo Reale
    • PAC
    • Castello Sforzesco
    • Palazzo Morando Costume Moda Immagine
    • Museo del Risorgimento
    • Studio Museo Messina
    • Casa Museo Boschi Di Stefano
    • Museo del Novecento
    • Galleria D’Arte Moderna (GAM) -Mudec

In questo ambito particolare dovrebbe essere dato particolare risalto alle sezioni didattiche e alla fruizione da parte dei giovani quindi:

  • Spettacolo: teatro, cinema, musica danza
  • Spettacoli e Grandi eventi
  • Biblioteche: comunali (Sormani) e rionali.
  • Regolamento degli Istituti culturali (che andrà a sostituire quello del 1953)

Piattaforma intende rivalutare luoghi e modi di fare arte e cultura “off” sia dai circuiti tradizionali sia dal centro. La cultura non è solo fruibile nei luoghi tradizionali né nelle zone del Centro della città.
Esistono associazioni, poli e istituzioni cosiddette “minori” da rivalutare e inserire nei percorsi della Milano della Cultura. In una città internazionale e inclusiva dovrebbero essere valorizzare tutte le forme di arte, anche delle diverse culture e comunità presenti a Milano.

Il reperimento dei fondi per la cura e la valorizzazione del patrimonio esistente a Milano, soprattutto dei piccoli progetti che hanno bisogno di tempi brevi e spesso il carattere dell’urgenza, dovrebbe passare anche dalla compartecipazione pubblico/privato.

La cultura deve essere lo strumento di educazione e rigenerazione della cittadinanza presente e futura e strumento fondamentale nel mantenimento della identità.

AREE trattate nella Commissione SPORT

  • Impianti sportivi per grandi eventi e sport agonistici
  • Impianti per sport di base, con particolare attenzione alle piccole associazioni e ai piccoli impianti in parchi e strade (playground….)
  • Rapporti con Milano sport

La Commissione Sport di Piattaforma Milano si occupa di comprendere, studiare e proporre soluzioni nell’ottica di una utilità ai cittadini di Milano e della Città Metropolitana che desiderano fare sport e far fare attività ai propri figli.
Lo Sport per tutti, alla portata di tutti, lo Sport come criterio di educazione dei giovani, lo Sport come ruolo educativo e sociale, lo Sport come investimento di una efficace politica di prevenzione sulla salute. Con lo sport è infatti possibile prevenire innumerevoli patologie, che alla fine gravano enormemente sui bilanci sociali e pubblici.

Alcuni Paesi europei lungimiranti stanno investendo sullo Sport partendo da un concetto imprescindibile: diminuire la spesa sanitaria e contenere gravi problematiche sociali. per prevenire fenomeni di esclusione sociale.

Infatti lo sport svolge un ruolo indispensabile per l’inclusione sociale, sia nel senso di integrazione sociale di persone provenienti da diverse aree geografiche, sia di integrazione di persone disagiate o con handicap fisici e sensoriali.
Oggi a Milano gli impianti sportivi di proprietà comunale costituiscono la spina dorsale del sistema sportivo cittadino mentre le piccole società sportive rappresentano un patrimonio preziosissimo per il nostro territorio. Per la maggior parte si basano sul volontariato e sono veri e propri centri educativi.

Veri attori del mondo sportivo sono le associazioni, che riescono a raggiungere tutte le fasce della popolazione anche in zone marginali di periferia e sono un punto di riferimento per le fasce più deboli della popolazione, in particolare per giovani e anziani.

Piattaforma crede che i Comuni debbano sostenere il più possibile le associazioni e gli enti di promozione sportiva, perché oggi più che mai c’è necessità del loro impegno, sono parte importante del tessuto sociale con un ruolo assolutamente di primo piano, riescono a raggiungere tutti i ceti sociali, fanno da collante della società, veicolando valori, cultura, educazione. Promuovono l’integrazione sociale e spesso sono luoghi del rispetto e dell’aiuto nei confronti del prossimo per una completa crescita e formazione della persona.

Ma oggi le associazioni sportive sempre di più in difficoltà, si sentono abbandonate dalle istituzioni e faticano ad andare avanti. Spesso i primi fondi ad essere tagliati sono proprio quelli degli Assessorati allo Sport, i quali si vedono ridurre i fondi a disposizione dello sport di base, proprio mentre l l’Unione Europea si prepara a stanziare milioni di euro a favore dello sport di base.

Piattaforma Milano desidera sostenere l’associazionismo sportivo, sport per tutti, non soltanto professionistico, cercando di progettare la modalità di intercettare questi preziosi finanziamenti cogliendo l’occasione delle Olimpiadi Invernali Milano – Cortina del 2026. Attraverso la promozione dello “spirito olimpico”, Piattaforma Milano vuole investire su una Milano che sarà concentrata sugli investimenti per la realizzazione degli impianti sportivi per i grandi eventi di sport agonistici ma che non dovrà dimenticare l’educazione, la sostenibilità ambientale, la cultura e chiaramente lo Sport organizzato e gestito dalle piccole società sportive sul territorio.