Richieste al Sindaco e a Regione Lombardia

“Piattaforma Milano chiede, al Sindaco Beppe Sala, di pre-occuparsi dei bisogni dei cittadini anziché discutere di tagli e di spese che ricadrebbero sulle persone, già colpite nelle loro fragilità. Stesso invito facciamo a Regione Lombardia secondo le dichiarazioni dell’Assessore alla Sanità, Letizia Moratti: “Tra tutte le spese comprimibili in un bilancio comunale, non si può certo far leva sulle spese destinate a servizi sanitari e del welfare, facendo venir meno ogni più elementare concetto di equità sociale”. Caregiver, anziani, famiglie, minori e diversamente abili hanno bisogno di risorse economiche e risposte immediate. L’emergenza sanitaria prima e la guerra adesso aggravano le già precarie condizioni e la qualità della vita dei cittadini milanesi. Congelare parte del bilancio comunale, 200 milioni di euro che potrebbero imporre limitazoni alle attività e ai servizi della città, a cominciare dal welfare, non è una minaccia verso lo Stato che non ascolta i bisogni delle città, ma un enorme disagio per tutti e in particolare per i più deboli.”