Commissione: WELFARE, TERZO SETTORE E POLITICHE DELLA FAMIGLIA

Gli ambiti della Commissione, rappresentano un’indicazione orientativa, non certo esaustiva, della stessa; le tematiche che – di volta in volta – andremo a trattare ci vedono impegnati per generare proposte, lanciare idee e metodologie utili alle persone di Milano e della Città Metropolitana.

Si tratta di campi di azione ai quali serve dare un contributo specifico e iniziale, che dovrà essere ulteriormente sviluppato, attraverso iniziative pubbliche, per definire un sistema di interventi che devono tenere in asse qualità, efficienza, efficacia ed equità.

Pensiamo necessario e utile, quale strumento di governance creare una rete sociale territoriale, ovvero il raccordo tra attori istituzionali, sociali e associativo, con la capacità di condividere obiettivi e lavorare “INSIEME”, dialogare e trovare risposte e proposte ai reali bisogni.

Occorre avere una visione ampia che comprenda il sistema di relazioni e di comunicazioni, una comunicazione trasparente e una maggior capacità di coinvolgimento sia del cittadino sia della Società Civile. Il Terzo Settore agisce, infatti, con un ruolo di primo piano nelle politiche di welfare e nell’economia sociale del Paese. Tutti gli indicatori convergono nel mostrarne la rilevanza sociale, economica, produttiva.

Un welfare che risponda al disagio di tutti e non dei soliti noti, un welfare flessibile che dia risposte al reale bisogno e che sia esteso verso una platea maggiore di utenti.

Chi può negare la necessità di interventi a favore dei disabili piuttosto che dei disoccupati o dei giovani o dei poveri? Non si tratta di metterli in concorrenza rispetto all’allocazione delle risorse fra interventi alternativi, bensì di una razionalizzazione delle risorse in maniera adeguata.

L’analisi che potrebbe essere presa è la struttura demografica e socio economica del territorio, la domanda espressa e quella potenziale, le caratteristiche delle organizzazioni e/o associazioni che gestiscono gli interventi (pubbliche, non profit e profit), le modalità di regolazione dei rapporti con i gestori dei servizi, il sistema e la tipologia delle prestazioni e molto altro ancora.

La Commissione, oltre a collaborare con Piattaforma Milano per le attività di carattere generale, si pone l’obiettivo di analizzare, approfondire e discutere tematiche di politiche sociali, a seguire alcune di queste:

  • La lotta alla povertà assoluta (giovani disoccupati, over 45 disoccupati, famiglie numerose…)
  • I diritti delle persone non autosufficienti (aumentano “i grandi anziani”, ma anche minori non autosufficienti, caregiver…)
  • Il territorio come motore delle politiche di welfare (possibilità di aumentare il “BEN-essere”, sintetizzato dal potenziale sociale familiare, migliorando il grado di familiarità delle politiche e dei territori; famiglia come soggetto titolare di diritti e doveri…)
  • Esigenza di ripensamento degli interventi in relazione ai reali bisogni
  • Associazionismo e Volontariato (non solo sussidiarietà; riforma del Terzo Settore…)
  • Rafforzamento delle reti locali
  • La crisi dei servizi

Oltre a collaborare trasversalmente con le altre Commissioni in ordine a tematiche specifiche che vedono il loro coinvolgimento (ad titolo esemplificativo: minori disabili, barriere architettoniche e scuole; iniziative contro la violenza di genere; inclusione sociale…)

13 FEBBRAIO 2020

ORDINE DEL GIORNO

1) definizione evento 3 marzo, in congiunta con Commissione Educazione
2) prosecuzione “L’Ambrosiana” … verso gli Stati Generali
3) lavori “in progress” precedente verbale e future iniziative
4) varie ed eventuali

  • sul tema n. 1 la Commissione delibera di dare atto all'evento del prossimo 3 marzo definendo in dettaglio gli aspetti organizzativi, in congiunta con la Commissione Educazione;
  • sul tema n. 2 la Commissione delibera di proseguire con l’integrazione del documento già predisposto in sintesi per l’eventuale pubblicazione degli atti de “l’Ambrosiana”;
  • sul tema n. 3 la Commissione conferma di proseguire con l’organizzazione futura dei seguenti eventi:

-riforma del Terzo Settore;
-anziani e disabili;
-nuove solitudini;

  • sul tema n. 4 la Commissione:

-prende atto della buona riuscita dell’evento del 12 febbraio;
-si provvederà a verificare aggiornamento stato Guida ai Servizi;
-concorda sul tenero stand by il comunicato relativo alle convenzioni in scadenza dei locali in uso a Milano del Comune;
-accoglie la proposta di Vatti relativa al progetto presentato sul Fatebenefratelli.

19 NOVEMBRE 2019

ORDINE DEL GIORNO

  1. definizione e preparazione evento "L’AMBROSIANA";
  2. riforma Terzo Settore e impatto sulla Città Metropolitana;
  3. priorità tematiche per future iniziative;
  4. varie ed eventuali.

Il Delegato Coordinatore dichiara valida la seduta, funge da segretario e successivamente svolge una ampia relazione in merito agli argomenti posti dall'ordine del giorno.

– sul tema n. 1 la Commissione delibera di dare titolo al tavolo delle Politiche Sociali de “L’Ambrosiana”:
DISAGIO E POVERTÀ in ascolto;

– sul tema n.2 la Commissione delibera di realizzare un tavolo di confronto (evento pubblico) con eccellenze, anche contraddittorie, sulla Riforma del Terzo Settore con particolare attenzione alla Città Metropolitana;

– sul tema n.3 la Commissione identifica priorità da trattare a partire con l’anno 2020, definendo anche metodo di lavoro e assegnando ai presenti le attività propedeutiche alla loro realizzazione.