LILIANA SEGRE NON SI TOCCA!

Il Direttivo di Piattaforma Milano trova vergognoso e indegno quanto sta accadendo alla Senatrice a vita, Liliana Segre, che riceve quotidianamente oltre duecento insulti social sui network.

Messaggi carichi di odio che denotano una grave e violenta offesa alla persona e a tutti noi, per quanto Segre rappresenta.

Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz, è un esempio di cui l’Italia deve essere orgogliosa; attraverso le sue iniziative, rivolte in particolare ai giovani, riesce a tenere viva la memoria di un periodo buio per l’umanità e educa alla lotta allodio razziale.

Per queste ragioni esprimiamo piena solidarietà alla Senatrice Liliana Segre e chiediamo l’intervento della magistratura per questi episodi che continuano, ogni giorno, ad aumentare odio e discriminazione verso una persona che con il suo esempio ci arricchisce.

Ci auguriamo, inoltre, che le Istituzioni accolgano la sua richiesta di creare una commissione anti-odio che possa contribuire ad alimentare la cultura libera e democratica oltre ogni differenza.

Carmelo Ferraro, Presidente e il Direttivo di Piattaforma Milano